Pneumatici Usati, quando conviene comprare le gomme usate

Pneumatici Usati, quando conviene comprare le gomme usate



Quando si possiede un quad prima o poi è inevitabile dover spendere dei soldi per fare la manutenzione e, questo comporta anche procedere con il cambio delle gomme quando queste si usurano.

E, purtroppo, come tutti ben sappiamo questa può essere una spesa molto dispendiosa, almeno che non si opti per acquistare dei Pneumatici Usati. Ma quando conviene comprare le gomme di seconda mano? Abbiamo già visto come scegliere le giuste gomme per il quad, vediamo ora in questo articolo come scegliere quelle usate, di seconda mano.

 

Perchè Scegliere gli Pneumatici Usati

Attualmente nel nostro Paese, soprattutto grazie al notevole risparmio, la pratica di utilizzare per i propri veicoli dei Pneumatici Usati sta prendendo sempre più piede e non solo per quanto riguarda le automobili, infatti si acquistano anche per le moto e per i quad.

A differenza delle gomme usate cosiddette ricostituite, ovvero quelle a cui viene sostituito il battistrada, i comuni pneumatici di seconda mano vengono rivenduti senza che aver subito un qualche tipo di riparazione, più specificamente vengono montati su un altro veicolo tali e quali dopo aver percorso un tot di chilometri.

 

Cosa bisogna guardare prima di Comprare

Come abbiamo visto poco sopra i Pneumatici Usati vengono venduti esattamente così come sono, quindi prima di procedere all’acquisto (anche se si ci rivolge a un rivenditore autorizzato) bisogna, sempre, controllare attentamente alcuni fattori:

 

La misurazione del battistrada

Al momento dell’acquisto, quasi sicuramente, il rivenditore per dare prova del buono stato delle gomme farà vedere lo spessore del battistrada, che però in realtà non è una garanzia dello stato di conservazione.

Infatti molto spesso questo tende a consumarsi lateralmente, in quanto moltissimi hanno la pessima abitudine di guidare con i pneumatici sgonfi, per questa ragione è opportuno verificare che non ci siano segni di usura misurando, in alcuni punti specifici, appunto proprio il battistrada.



 

Esaminare con occhio clinico ogni singolo centimetro della gomma

Troppo spesso lo stato delle nostre strada lascia parecchio a desiderare, in quanto possono essere talmente mal messe e dissestate che non c’è da sorprendersi se a causa di qualche detrito non si buchi la gomma.

Quindi, tenendo conto che se si tratta di una piccola foratura (non uno squarcio vero è proprio) questa si può riparare e di solito il rattoppo regge per tutta la durata massima del pneumatico, bisogna però sapere che di contro purtroppo l’integrità delle gomme diminuisce drasticamente.

 

La data di produzione

Questo sicuramente è uno dei controlli più importanti e che non bisogna mai dimenticarsi di fare, infatti per sapere se sono recenti e/o l’età corrisponde con lo stato in cui le gomme ci vengono proposte, è sufficiente leggere il DOT stampato proprio sul tallone.

 

L’aria contenuta tra il cerchio e lo pneumatico

Come tutti ricorderemo dalle lezioni di Scuola Guida le gomme (di un autoveicolo, di un motociclo o di un atv come il quad) sono lo strumento che permettono al veicolo, tramite il rotolamento, di muoversi su strada e, quindi sono altrettanto importantissime sia per la sicurezza della persona sia per la tenuta sull’asfalto.

Per questo motivo prima di comperare degli pneumatici usati è di fondamentale importanza verificare, passando anche la mano sulla superficie, che questi non presentino irregolarità, bozzi oppure tagli.

 

Il colore non è sinonimo di “Perfetto Stato”

Ovvero, per cercare di mascherare alcune magagne, può capitate che tante volte i rivenditori lavino oppure utilizzino dei prodotti lucidanti sulle gomme usate, in questo caso il consiglio di fare molta attenzione a fidarsi. Perché, per quanto uno Pneumatico nuovo possa essere ben tenuto difficilmente esteticamente può possedere un aspetto migliore rispetto a uno nuovo.